La crepa e la luce. Sulla strada del perdono. La mia storia

Gemma Calabresi Milite
Pronto per la spedizione in 1 giorno lavorativo
nuovo € 17,50
Compra nuovo
Pronto per la spedizione in 4 giorni lavorativi
usato € 17,50 € 9,63 per saperne di più

Paga con Klarna in 3 rate senza interessi per ordini superiori a 39 €.

Editore: Mondadori
Collana: Strade blu. Non Fiction
Codice EAN: 9788804748717
Anno edizione: 2022
Anno pubblicazione: 2022
Dati: 144 p., brossura
ty=I s=1 rel=1,210026
op=N s=1 q=1005(1+1004-0) g=1
op=U s=1 q=34(0+34-0) g=4 camp=12
Disponibile anche in eBook a € 7,99

Note legali

NOTE LEGALI

a) Garanzia legale, Pagamenti, Consegne, Diritto di recesso
b) Informazioni sul prezzo
Il prezzo barrato corrisponde al prezzo di vendita al pubblico al lordo di IVA e al netto delle spese di spedizione
Il prezzo barrato dei libri italiani corrisponde al prezzo di copertina.
I libri in inglese di Libraccio sono di provenienza americana o inglese.
Libraccio riceve quotidianamente i prodotti dagli USA e dalla Gran Bretagna, pagandone i costi di importazione, spedizione in Italia ecc.
Il prezzo in EURO è fissato da Libraccio e, in alcuni casi, può discostarsi leggermente dal cambio dollaro/euro o sterlina/euro del giorno. Il prezzo che pagherai sarà quello in EURO al momento della conferma dell'ordine.
In ogni caso potrai verificare la convenienza dei nostri prezzi rispetto ad altri siti italiani e, in moltissimi casi, anche rispetto all'acquisto su siti americani o inglesi.
c) Disponibilità
I termini relativi alla disponibilità dei prodotti sono indicati nelle Condizioni generali di vendita.

Disponibilità immediata
L'articolo è immediatamente disponibile presso Libraccio e saremo in grado di procedere con la spedizione entro un giorno lavorativo.
Nota: La disponibilità prevista fa riferimento a singole disponibilità.

Disponibile in giorni o settimane (ad es. "3-5-10 giorni", "4-5 settimane" )
L'articolo sarà disponibile entro le tempistiche indicate, necessarie per ricevere l'articolo dai nostri fornitori e preparare la spedizione.
Nota: La disponibilità prevista fa riferimento a singole disponibilità.

Prenotazione libri scolastici
Il servizio ti permette di prenotare libri scolastici nuovi che risultano non disponibili al momento dell'acquisto.

Attualmente non disponibile
L'articolo sarà disponibile ma non sappiamo ancora quando. Inserisci la tua mail dalla scheda prodotto attivando il servizio Libraccio “avvisami” e sarai contattato quando sarà ordinabile.

Difficile reperibilità
Abbiamo dei problemi nel reperire il prodotto. Il fornitore non ci dà informazioni sulla sua reperibilità, ma se desideri comunque effettuare l'ordine, cercheremo di averlo nei tempi indicati. Se non sarà possibile, ti avvertiremo via e-mail e l'ordine verrà cancellato.
Chiudi

Descrizione

Questo libro è il racconto di un cammino, quello che Gemma Capra, vedova del commissario Calabresi, ha percorso dal giorno dell'omicidio del marito, cinquant'anni fa. Una strada tortuosa che, partendo dall'umano desiderio di vendetta di una ragazza di 25 anni con due bambini piccoli e un terzo in arrivo, l'ha condotta, non senza fatica, al crescere i suoi figli lontani da ogni tentazione di rancore e rabbia e all'abbracciare, nel tempo e con sempre più determinazione, l'idea del perdono. Un racconto che, partendo dalla vita di una giovane coppia che viene sconvolta dalla strage di Piazza Fontana, attraversa mezzo secolo, ricucendo i momenti intimi e privati con le vicende pubbliche della società italiana. Un'intensa e sincera testimonianza sul senso della giustizia e della memoria. Una storia di amore e pace.

RECENSIONI

Recensioni pubblicate senza verifica sull'acquisto del prodotto.
4 di 5 Totale 1
5
0
4
1
3
0
2
0
1
0
Anna, 03 marzo 2022
Milano 17 maggio 1972, alle 9.15 il commissario Luigi Calabresi viene ucciso a pochi metri dalla sua abitazione con due colpi di pistola alle spalle mentre si reca al lavoro. Gemma aveva incontrato poco più che ventenne Luigi e lo aveva sposato quasi subito il 31 maggio 1969. Tre anni dopo, già mamma di due bimbi e in attesa di un terzo, all’età di 25 anni lo perde per sempre. Luigi aveva 34 anni. Sullo sfondo il clima pesante di una stagione periodizzante e violenta della storia d’Italia scandita da piazza Fontana, dalla morte di Pinelli, dall’inasprimento della lotta politica, dal terrorismo. A tutto ciò Gemma, oggi lucida e tormentata settantacinquenne, prova contrapporre un’altra narrazione. Razionalmente, ma non emotivamente, lontana da quei fatti, scrive queste pagine cinquanta anni dopo, spinta dal desiderio di dar conto del proprio percorso di fede e di perdono. Il libro infatti non è l’ennesimo resoconto delle “crepe”, che hanno squarciato la vita personale della donna, della sua famiglia e del paese, sebbene da queste vicende sia impossibile fare astrazione. Il libro vuol essere una sorta di diario – anche scabroso come si evince dalle pagine iniziali nelle quali Gemma confessa l’inconfessabile – dell’uscita da un lungo tunnel e della conquista lentissima della “luce”. Un invito sofferto alla riconciliazione e alla speranza «perché il perdono è come un ponte, c’è chi lo percorre partendo da una parte e chi da un’altra, ma a metà strada ci si incontra, e ci si riconosce»